Quando il nervosismo non c’era vi lamentavate

Ore 1:30, sono a casa dopo una giornata che non è stata stressante, è stata più, innervosente.

Comunque tutto ok, adesso ho messo su l’acqua per una tisana per evitarmi gli strascichi di un esame e di tutto il resto della fuffa che mi è capitata nelle ultime diciotto ore. Vabbeh, ma vediamo un po’ di schiarirvi un po’ le idee.

Stamattina ho fatto un esame, quello di Real Time Operating Systems & Middleware il quale, tutto sommato (Oh, è pronta la tisana), non era difficile. Oddio, dobbiamo comunque fare una premessa. Per questo esame ho lavorato per nove giorni al progetto ed ho studiato tutto il giorno prima dell’esame, quindi l’ho presa forse un po’ troppo alla leggera, però ho seguito regolarmente e con attenzione (come non facevo più da molto tempo) il corso, cosa che mi ha aiutato non poco. Però, ovvimanete, questa cosa mi ha portato ad essere un po’ agitato per l’esito della prova. Non sarebbe stato un problema, in realtà, farlo a febbraio. Il fatto è che la prossima sessione di questo esame cade ESATTAMENTE (E quì dovrei scrivere un “rant” alla Dacav o alla GODS) lo stesso giorno alla stessa ora di Computability (uno degli esami che comprendo meno di tutti assieme a quello di Computational Complexity), quindi preferirei passarlo per potermi concentrare SOLO su Computability, visto che è l’ESAME, come Fisica Tecnica per gli ingegneri, Statica per gli Architetti, Probabilità e Statistica per gli Informatici della Triennale.

E come al solito mi sono perso. Allora, come stavo dicendo, ho fatto questo cavolo di esame, il quale mi ha tenuto sulle spine verso la fine del 17. È una cosa che mi capita molto spesso, ultimamente, quando parlo di esami. Strippo. Il giorno prima vado in giro a chiedere a tutti se ce la farò, quante possibilità ho, ecc. Quando sono là non me ne accorgo, ma sono sicuro che, se mi vedessi da fuori, mi odierei particolarmente. Dannazione. Vorrei scusarmi con la gente che mi deve sopportare in quello stato, perché posso capire quanto sono insopportabile. Però vi ricordate (per chi di voi c’era) com’ero un tempo?

Basti pensare ad un anno e mezzo fa. Ah, sicuramente non mi preoccupavo, no? Avete visto che fine ho fatto. È proprio perché voglio evitare di finire la Magistrale due anni dopo il limite massimo che per me tutti gli esami sono da strippare. Sono importanti, perché ognuno di loro è uno in meno verso l’obiettivo finale (Ricordate la intro alla mia tesi?). Adesso come quando ho scritto quella tesi, appunto, non mi dimentico di voi ed ogni momento passato a dire cazzate è un momento importante, per quanto io sia preoccupato. Non lo sostituirei con lo stare in casa a non fare nulla, aspettando di uscire. Beh, comunque, scusate. D’ora in poi vedrò di affrontare gli esami un po’ più alla “ROW ROW FIGHT THE POWAH!” invece che alla “Oddio, e poi se va male che faccio?”, perché devo anche smetterla di essere una pippa.

… Oddio, il prossimo esame è Computability. FFFFF Ora di usare la RAGE.

E questo era per rispondere all’uscita di War che mi ha sparato il “Melodramma Jazzinghen pre Esame”. Probabilmente era una battuta, però io ci ho pensato un po’ su ed, in effetti, c’è anche della verità.

Ma torniamo a bomba alla giornata fuffa. Dunque. Finisco questo esame e mi fiondo in Aula Studio, dove si raduna il Team, prendo il regalo di Natale di GODS, arrivato con ben ventun giorni di ritardo e raggiungo lui e Dacav al bar. Consegno il regalo, fatto.

Poi, da lì, la giornata è diventata una fuffa impressionante. Ho passato l’intero POMERIGGIO a cercare esami da proporre per il mio viaggio in Danimarca (sei mesi d’Erasmus). Esami che si sovrappongono, Crediti fuori scala, Dannato UML dovunque! Comunque, alla fine, sono riuscito a trovare quattro esami che spaccano il culo:

Scelti gli esami cosa c’è da fare? Scrivere una lettera di presentazione dove scrivi i motivi didattici del perchè vuoi andare all’estero (e fin quì va bene, voglio dire, non vorrete mandarci dei cazzoni che vanno solo per fare vacanza, no?) e dei motivi personali. Ma scusate. Sarà perchè voglio fare degli esami che lì ci sono e quì no. Oppure perchè quì sono fatti alla cazzo di cane! No, devi scrivergli sempre le stesse cazzate, tipo “[…]opportunità di crescita personale,[…] un’ottima possibilità di esperienza culturale […]” MA CAZZO! Dovrò seguire una cosa come 20 ore di lezione alla settimana con 4 progetti periodici e voi mi chiedete che farò?!? Starò davanti al portatile tutto il fottuto giorno, probabilmente!

Finito questo vengo trascinato da Ranger per andare a fare la mia lezione del martedì di Taiji Chuan. Niente di meglio, in effetti. Telefono ad Enzo per avvisarlo che torno a casa a cena e quindi mi metto in macchina. A metà strada mi telefona Igor e mi fa “Eh, Jazz, senti, mi si è rotta la macchina [ANCORA?!?] e quindi non posso andare alla riunione con l’AlterAego stasera. Puoi andarci te?” Allmighty RAGE. “Ok, Igor, non ti preoccupare.”

Chiama Enzo, digli che non puoi, perchè ti hanno ficcato una riunione in mezzo alle palle. E io che mi pregustavo già una serata post-Taiji a suon di Battlefield: Bad Company 2 ed Anime.

Tl;Dr: Alla fine ho seguito la riunione, distratto tutto il tempo, senza avere informazioni di contesto ed ho dovuto rispondere a QUASI tutte le domande “Hm, non lo so. Igor non mi ha detto nulla, gli dirò di contattarvi”. Alla fine, però, sono riuscito a recuperare Tokyo Snow White Project e i numeri 1, 3 e 4 di Cat Paradise. Non so ancora di che parla il secondo, magari ve lo dirò. Non sembra il manga da Luber…

Ecco. Ora sono un po’ più calmo. Mille parole (Mi ricorda del NaNoWriMo) ed una tazza di tisana alle erbe montane forse hanno buttato giù quella merda che ho mangiato al McDonald come cena alle 22:40, cazzo. Ma a quell’ora che cosa trovate aperto a Trento?!?

Ora di dormire. Domani mi devo alzare alle otto e mezza, andare a prendere Ranger e salire in Aula Studio a fare la Scienza!

Pubblicato il gennaio 19, 2011, in La Storia Vera con tag , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 1 Commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: