Stanco e malandato, ma l’animo brucia più di qualunque cannone laser

Ore 00:38 ~ Finito una sessione di Borderlands a mezzanotte. Sono quì, reduce da due settimane di calcolabilità e ci sono ancora circa dieci giorni prima della prova scritta. Molti di voi lo sapranno di già, ma sono preoccupato per il risultato di questa prova. Devo passarla per non trascinarmela avanti per mesi e mesi, rischiando che cambi ancora professore, rischiando di averla tra le palle quando dovrò fare la tesi, o peggio ancora!

Quando ci si sente così, che cosa si fa? I metodi sono vari e disparati, ma quando non potete uscire, non avete un posto dove incontrate della gente tipo un bar tentate di risolvere da soli.

Nel mio caso guardo una puntata a caso di un anime epico a cazzo. Questa sera è capitato l’ultimo episodio di “Sengoku BASARA 2”. Sì, un anime proprio “timido”

Screenshot dell'ultimo episodio di Sengoku Basara 2

Sì, ragazzi, voi non ci crederete ma mi è venuto da piangere dalla seria commozione la prima volta che l'ho visto...

Vabbeh, a parte tutte le figate, le botte, i personaggi fighi…

Snapshot da Sengoku Basara 2

Katakura Kojūrō, sì, proprio lui. Se avete guardato l'anime potete capire.

C’è un punto dove viene tirata fuori una frase, detta dal tizio che ha preso scarpate per quasi tutta la serie a causa di brutte scelte e per mancanza d’esperienza della “vita vera”.

Running throught the sky and burning the earth. Sanada Yukimura will never stop!

Ecco, questo è quello che continuo a cercare dalla mia vita universitaria, soprattutto in periodo d’esami. Se devo essere sincero per Real Time Operating Systems è stato così. Avevo l’animo incendiato e niente sembrava fermarmi. C’era un problema col progetto? Niente problemi, lo si corregge. Solo un giorno per preparare lo scritto? Fuck yeah, 29!

Ma allora vi chiederete “Perchè se riesce a fare queste cose si preoccupa?”

E me lo chiedo anche io, cazzo. Secondo voi mi diverto a stare quì a buttarmi giù per queste cose? Sono anche sicuro che continuare a stare così per un solo esame rischia seriamente di non farmelo passare. Ci sto provando in tutte le maniere ad essere il più epico, il meno costretto dalla condizione media imposta dagli esami, ma ogni tanto succede quello che mi succede come quando, oggi e ieri, sono andato ad insegnare fisica…

Diciamo che queste due giornate di lezioni mi hanno rovinato a livello psicologico. E lo sapete come hanno fatto?

Sono sicuro che voi sarete là a dire “Beh, come ogni volta.” Ok, a parte quello, in questo periodo sono particolarmente sensibile per quanto riguarda la mia condizione di studente. Ed è la prima volta in un casino di tempo. Comunque, fatto sta che, durante queste due giornate ho visto il mio studente sforzarsi di capire qualcosa, pensare di aver capito e poi, una volta incontrato un esercizio, sente arrivare una trave nelle gengive con sopra scritto “Col cazzo, bello, torna alla partenza.” E io sono lì come insegnante a fargli “Ok, riguardiamolo però, cazzo, sono le basi. Non è difficile.”

E lì muoio dentro. Mi vedo, davanti alla dispensa di Computability a pensare “Ah, è così!” per poi girare pagina e vedere qualcosa d’incomprensibile che, probabilmente, è necessario.

Ora la mia domanda è questa: sono uguale al mio studente o sono messo in un’altra situazione?

Ma, soprattutto… Forse è il momento di smettere di pensare a queste stronzate e starmene quì qualche minuto ad ascoltare la colonna sonora di “Panty & Stocking with Garterbelt”

Front cover della Colonna Sonora di “Panty & Stocking with Garterbelt”

Questa colonna sonora, OH! Questa colonna sonora. Dance e Techno dovunque, però ha delle tracce magnifiche.

E, alla fine, mi è piaciuta un casino la serie! Sì, anche con quella fine. E lo sapete perchè?

Snapshot della scena di trasformazione di Scanty & Kneesocks

Già, proprio loro...

Snapshot di Kneesocks di Pnaty & Stockign with Garterbelt

...Anzi, proprio LEI.

Sì, esattamente. Loro e le loro RRRUURRRUUU. Avrò una serie con loro due come protagoniste… Un giorno…

Sapete che vi dico? Mavaffanculo. Questo esame sarà passato. Scrivere ha reincendiato il mio animo. Spero solo che domani le dispense dell’esame non abbiano un estintore abbastanza forte.

Snapshot da Sengoku Basara 2

Oh, ok, Yukimura, lasciamo stare.

Ecco. E detto questo, sulle note di “Theme for Scanty & Kneesocks” do TeddyLoid vi lascio alle vostre vite. Ho da provare a dormire e domani… Spaccare i culi, visto che si può e si deve.

Pubblicato il gennaio 31, 2011, in La Storia Vera con tag , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 2 commenti.

  1. Luber_who_pierces_the_skies

    La tua soluzione è giusta e mi trovo quantomai d’accordo con te: di fronte a qualsiasi ostacolo, per quanto difficile, esiste solo una soluzione; continuare a lottare – tirare dritti senza lasciarsi abbattere – non farsi fermare da problemi che poi faranno solo parte del passato – e continuare ad insistere FINO A SFONDARE QUEL DANNATO MURO A TESTATE!

    ByTheWay, guarda a caso in questi giorni anch’io sto ascoltando l’OST di P.S.G. Tre tracce che adoro, in ordine casuale:

    1- Il tema di Scanty e Kneesocks
    2- D.City Rock
    3- L’ending theme

  2. Guarda, non c’è altro modo se non il BRUTE FORCING a questo punto. Vedrò cosa fare. Oggi sono andato dal professore il quale è riuscito passivamente ad inculcarmi dell’ottimismo😄
    Comunque, anche a me piacciono quelle canzoni, ma aggiungerei anche il Theme di Corset. È un bel po’ cacciato😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: