Leggo i doujinshi di “The iDOLM@STER” di Naomi Nekomata per la storia: una recensione de “The iDOLM@STER”

Ore 01:17 ~ Appena tornato da una serata fuori con gli amici.

La giornata è stata una di quelle… Non so se pessime. Di sicuro non da mettere negli annali. Io e GODS abbiamo preso i soliti cazzi schiaffi in faccia da parte della board sulla quale stiamo lavorando per il progetto, mi ha scritto la segreteria della DTU dicendomi che, in pratica, non possono fare una delle cose per la quale vengono pagate e…

Uno screenshot del mio PC che mostra la cartella di “The iDOLM@STER” con 3 (!) files

...torno a casa e vedo questo.

Cazzo. Ho dimenticato il feed RSS attivo. Sto per cancellarli quando…

“Sono tre episodi, sono quì, ho già visto l’uno…” voglio dire. Potrei anche recensirlo. MA! Faremo così. Siccome sono stanco adesso imbastisco l’articolo, poi domani finisco di vedere gli episodi. Farò una di quelle cose realtime che tanti mi piacciono.

Comunque, appunto. Ora farò un patto con la serie e con voi.

Se è ancora basato su quella cazzo d’idea di vedere tutto dal punto di vista di un cameraman che parla come Sumiyoshi di Excel Saga giuro che lo cancello senza neanche guardare il secondo episodio.

Uno screenshot del mio PC con una riga di comando pronta ad eliminare l'intera cartella di “The iDOLM@STER”

Lo faccio, eh? Per Dio, giuro che lo faccio!

Intanto iniziamo con questa cosa. Perchè mi da fastidio questa cosa?

Beh, iniziamo con la cosa più facile da notare:

Uno snapshot del primo episodio di The iDOLM@STER

Il cameraman sembra un cretino e fa domande della minchia

E COME ON, CAZZO! Ho capito che dovevate porre una serie di domande standard che vengono fatte a delle idols, sperando di simulare la realtà ma la trovata non ha avuto minimamente l’effetto voluto. Non mi è sembrata minimamente una trovata nè geniale nè apprezzabile. Anche perchè il cameraman in svariati momenti da l’idea di un personaggio che è assolutamente fuori luogo.

Altra cosa. Il cameraman, come ho già detto… NON PARLA. Unite questo al fatto di non vederlo mai da l’idea del fatto che tutto quello che avviene nell’episodio accada a caso, senza un senso vero e proprio, perchè non abbiamo un personaggio che fa da Pivot per gli altri.

“Hei. Ecco quì delle scene a caso per stuzzicare la vostra fantasia. Ogni personaggio rappresenta un possibile feticismo. Non siete contenti di questa cosa, spettatori? Siate contenti di questa cosa.”

Sarà che ne ho già visti svariati di anime che spingono sull’impuntarsi sul fetiscismo o su una specifica fantasia sessuale dello spettatore, ma questa, se non viene supportata dall’interazione con qualcuno non ha alcun senso.

È proprio per questo che eliminare il personaggio che o fa scattare gli eventi in una serie o che fa in qualche modo da interfaccia tra lo spettatore e gli eventi della serie, soprattutto in una produzione di questo tipo, non ha alcun senso secondo me. Normalmente storie come queste hanno bisogno dell’impeto comico. E così non va. Non scoppia. Le cose avvengono, ma per quanto possano essere comiche (spoiler: non lo sono mai veramente) non riusciranno mai a prendere lo spettatore perchè non sembrano mai naturali. Sembrano tutte costruite ad-hoc.

Altra cosa: no, mi dispiace, regista, sperare di ricreare l’effetto “simulatore d’appuntamenti” con la vista in prima persona e il protagonista (Perchè, intendiamoci, il cameraman non sarà mai stato indicato come protagonista, ma è sempre presente ed è l’unico che interagisce con tutte. E questo, secondo i personaggi di Baccano! vale come definizione di protagonista) che non parla, ma le ragazze reagiscono come se stesse parlando NON crea un collegamento migliore tra protagonista e spettatore.

Uno screenshot di Child of Eden

Con alcune dovute eccezioni, OVVIAMENTE

E quì penso di aver finito la parte tecnica scritta durante la serata. Ci vediamo domani mattina. Se siamo fortunati la serie va contro il nostro patto ed io potrò semplicemente cancellare la cartella e parlare d’altro, salvando sia me che voi. Notte, cosi!

Ore 10:11 ~ Ho dato da mangiare al gatto Ivan mentre io non ho nulla con cui fare colazione…

Per tutte le serie di Kamiyama Kenji, che ho fatto!

Voglio dire, uno si alza pensando di mettersi a scrivere un articolo rapido e che trova? Che la sera prima, per quanto fosse un po’ brillo, aveva iniziato un articolo su una serie di merda con l’intenzione di finirlo il giorno dopo.

E visto che il lavoro è già stato iniziato finiamolo, no? Ok. Allora, prima di andare a fare la spesa posso anche guardare il secondo episodio. Vediamo un po’…

Ah, cacchio, che sfiga. A quanto pare il regista ha deciso che la trovata del primo episodio è stata una cazzata perciò…

Uno snapshot del secondo episodio di “The iDOLM@STER”

Producer-san! T_T Non pensavo un personaggio del genere sarebbe mai potuto mancarmi!

E intanto, fortunatamente, qualche appiglio per una storia compare. In effetti la prima cosa che accade in questo episodio è il gruppo delle “più loli” che tornano dopo aver fallito tutte le audizioni del mese.

NO!

No, dai su. Questa è tortura.

Uno snapshot della sigla iniziale de “The iDOLM@STER”

No, la sigla iniziale col ballo da team di idols NO.

Lo so che l’anime è fondamentalmente basato su quello, ma cazzo, dai.

Ok. Lo sapete qual’è uno dei problemi di questa serie? I personaggi femminili.

Ok, è vero. Ci sono tipo 20 personaggi e diciannove sono ragazze. Ma il fatto è questo: quando guardate (non lo so se lo fate, ma mettiamo sia questo il caso) un anime di tipo harem (questo è un anime harem. Ci sarà la storia romantica tra il produttore e qualcuno, su, lo sento arrivare fin da ora) ci sono quattro o cinque personaggi femminili interessanti e magari uno o due che sono insopportabili, perciò se il personaggio insopportabile non è quello col quale il protagonista maschile non si metterà assieme allora potete guardare la serie con la speranza di vedere poco i personaggi insopportabili.

Ma quì il problema è un altro. Le ragazze sono tantissime. E quì le insopportabili…

Sono quattro. Forse cinque, devo ancora deciderlo. Ma comunque, il fatto è che queste insopportabili sono state raggruppate in un team, quello delle “loli”, quindi è OVVIO che lo vedremo molto, visto che sono quelle che magari sono fuori target (haha, certo.) per Producer (non so come si chiami, immagino non lo diranno mai XD), quindi non ci sarà la storia romantica dietro, ma sono quello che portano casini al gruppo, quindi vedremo una storia di miglioramento personale, blah blah.

Ti prego, fa che non le veda tanto in questi due episodi. Poi posso tornare a guardarmi Hanasaku Iroha…

Ah. Già. Cosa mi fa incazzare di più di queste quattro? Le doppiatrici. ODIODIODIO.

Mentre invece mostriamo i personaggi più interessanti…

Uno snapshot del secondo episodio de “The iDOLM@STER”

Queste ragazze quì, magari con delle riserve sulla ragazza con la coda. Belllo il design, ma temo sarà insopportabile.

Mentre la ragazza bionda è una fancazzista inaudita e quella accucciata coi capelli corti sta lottando per far capire alla gente che anche lei è femminile e che non può avere solo ragazze come fan…

Oh, wait.

Uno snapshot di Mayo Chiki!

Ok, va bene, lo ammetto. Mi piace vedere anche storie di questo tipo. (Oh, BTW, è leggermente spoilerrific, ma la sorella del protagonista s'innamora di Subaru. Yuri subtext dovunque)

Non è sempre così, comunque. ODIO ODIO.

E poi c’è il secondo team…

Uno snapshot del secondo episodio de “The iDOLM@STER”

Direi che sono tutte e tre abbastanza interessanti. C'è pure la ragazza con la fobia degli uomini...

Tipo di personaggio che abbiamo già visto…

Un'illustrazione ufficiale del cast di Working!!

...in “Working!!” Ottima serie. Il protagonista è un po' una testa di cazzo, ma spero si redima nella prossima serie.

Mahiru (la ragazza coi capelli corti rossi davanti) ha lo stesso problema, solo che è molto più carismatica. Ah. Quanti muri che le ho visto distruggere.

MA! Torniamo a bomba con l’episodio, quì sto divagando.

Ed improvvisamente…

Uno snapshot del secondo episodio de “The iDOLM@STER”

Eh, no, dai, su! Questo no.

POSSO TORNARE A DIVAGARE?!?

Perchè! PERCHÈ! La canzone con lyrics cantata dalle loli mentre fanno la fuffa no, cazzo.

Uno snapshot del secondo episodio de “The iDOLM@STER”

Fortunatamente anche dentro l'episodio qualcuno ha la mia reazione...

Un'illustrazione di Hiimdaisy

Anche se, forse, era più simile a questa.

Bene. Sto scrivendo questa riga di commento perchè penso di non poter sopravvivere a questa scena tutta d’un fiato, perciò… Com’è andata la vostra mattinata?

Scriviamoci giù la lista della spesa…

Ingredienti per l’amatriciana

Base per pizza

Un petto di pollo

Della salsa di pomodoro per il sugo della pasta

Una mozzarella di bufala

Delle carote

UNA TAZZA DI FUKKEN RAGE!

Ma lo sapete qual’è un personaggio magnifico?

Uno snapshot del sendondo episodio de “The iDOLM@STER”

Lei.

Uno snapshot del sendondo episodio de “The iDOLM@STER”

La quale si fa dei viaggi impossibili (in questa immagine: scena yuri tra Makoto e Yukiho).

Insopportabile stage roll iniziale… Duddadù…

“Eh, la sua forza è questo, la sua forza è quello” scusate, a chi lo state spiegando?

Ecco, lo sapevo.

Uno snapshot del secondo episodio de “The iDOLM@STER”

La mascotte animale che parla con lei no.

Sapete cosa odio dei film della Disney?

ESATTO.

Le parti cantate alla musical. Perchè cazzo cantate tutti? Inoltre non sopporto gli animaletti che parlano. Insopportabile. E quì che fanno? Ci mettono la mascotte che parla senza motivo. FUCK!

Oh, hei! È quasi finito. Sì. OTTIMO!😀

Ah, poi ci sarà il terzo episodio. Ma prima dovrò andare a fare la spesa ed il pranzo. Intanto finiamo questo.

Oh, dai, almeno qualcuno che lo fa per lavoro in questo anime c’è (cioè, Producer pare sia lì solo per fare da supporto morale più che per arrivare alla fine del mese)

Uno snapshot del secondo episodio de “The iDOLM@STER”

Ah, sì. Loro due sì che sollevano il livello della serie!😀

Oddio, l’ex Idol (quella di sinistra) lo fa per i soldi, mentre invece la segretaria lo fa per le proprie fantasie personali.

FINE F-I-N-E!

YEAH.

Ok, ci vediamo dopo pranzo per il secondo round. (1630 parole fino ad ora? Ma quanto cazzo ho  scr… OH CAZZO.)

Ore 14:46 ~ Sto mangiando la mia deliziosa pasta all’amatriciana. È la prima volta che mi viene così bene.

Sapete perchè sto scrivendo ora? Lo sapete? Perchè DEVO scrivere questa cosa. Stavo mangiando quando su Rai News 24 c’era un servizio sulle armi leggere i morti in america, il commercio, il mercato nero, gli interessi di mercato… E poi che accade? Arriva il solito “escperto” che fa il discorso sui videogames e sul PEGI rating. Che in gran parte è colpa dei videogames che sdoganano la violenza, di forum dove dei tizi parlano di che arma usare (Probabilmente Modern Warfare), dicendo “Prendi l’AK-72u [sic.] (È la 47u, cretino, tra l’altro) che farai macelli”, probabilmente parlando delle strategie per la prossima partita. Oppure facevano vedere qualcuno che scorreva le armi di Army of Two tutte potenziate col power-up che aumenta l’aggressività (Tutte oro, platino, ecc.), senza dire che Army of Two è un gioco che critica la presenza di contractors in giro per i conflitti mondiali. Oppure ancora dicendo che i negozianti non chiedono chi giocherà ai videogames, quando ne vendono uno, dicendo che il PEGI rating non vale nulla.

Guardate. Io temo che gli unici che vanno in giro a sparare dopo aver giocato ad un videogame l’avrebbero fatto lo stesso. Non lo so. Tutti voi che giocate a videogames… Quando avete iniziato? Che giochi vi piacciono e che giochi vi piacevano? Riuscite a dividere fantasia da realtà? E, soprattutto, avete mai avuto SERIAMENTE voglia di prendere un’arma da fuoco e sparare a della gente a caso?

Ma come fanno a far servizi a gente del genere? Anche perchè non era uno psicologo, era uno de “La Repubblica – Affari & Finanza”.

Vabbeh. Torno al mio pranzo delizioso.

Ore 15:04 ~ Finito pranzo, sparecchiato e tutto il resto.

Sono tornato. Scusate per prima. Però mi ha fatto incazzare. Vorrei anche linkarvi la pagina che contiene il video in questione. Naturalmente vi consiglio di guardarlo ed ignorare i commenti. C’è gente matta, tipo il tizio che dice

Questo servizio si basa su informazioni errate. Il diritto di possedere un arma anche per difesa non dovrebbe mai essere negato a un buon cittadino, dove si vietano le armi gli omicidi sono piu’ numerosi semplicemente perche’ i delinquenti non osservano la legge.

Non sto quì a discutere perchè non m’importa, ma sono molto contento che sia difficile avere un’arma da fuoco.

E, detto questo, torniamo al lavoro😀

E improvvisamente…

Uno snapshot del terzo episodio de “The iDOLM@STER”

MFW Quella che ha paura degli uomini è un'altra!

Ma, veramente non ho capito.

Vabbeh. E già arriva un episodio dove dobbiamo sistemare la fobia degli uomini di Yukiho. Non ce l’hanno fatta in una stagione di Working!!, cazzo. E lì c’erano degli psicopatici con dei piani assurdi. Figurati se quì… Ma chi sto a prendere in giro?

Vabbeh, viaggiano fino a $posto e dicono la fuffa…

Uno screenshot di Vanquish!

Meanwhile, nella testa del Signor Jazzinghen... VANQUISH

Villaggetto del cavolo in mezzo alle montagne. Non lo so. Cosa dovrei scrivere? Gli insulti temo di averli finiti sopra. Diciamo che va così: i personaggi che sembravano interessanti si rivelano tali e reggono il terzo episodio, per ora, gli altri… Sono insopportabili o inutili. Ottimo.

Ma scusa? Ma questo villaggetto è pieno o di donne avanti con gli anni, bambini o lavoratori muscolosi? Ma che senso ha?

Cioè. Posso capire che quì si spinge sull’impatto che hanno gli uomini sulla ragazza con la fobia, ma questo è calcare un po’ troppo la mano.

Uno snapshot del terzo episodio de “The iDOLM@STER”

Cioè. È così esagerata come cosa che se lo chiede anche lei.

Ok, QUESTA è ridicola.

Uno snapshot dal terzo episodio de “The iDOLM@STER”

Questi tre tizi quì, che sono andati ad ascoltare le prove di un concerto pieno di ragazze carine...

…e posso anche capirli, quindi. Fanno parte dell’“Associazione dei giovani uomini” di questo posto.

Associazione dei giovani uomini? Cazzo. Chissà cosa faranno nel tempo libero… FAPFAPFAP…

Vabbeh. Andiamo avanti.

E voilà. Scena di bonding del team della ragazza androfobica…

Ho detto bonding.

Vabbeh. E quindi Yukiho ha pure paura dei cani, quindi, una volta affrontata la fobia degli uomini, in parte, pare, ora c’è anche quella. Ma il Produttore ha un’idea.

Uno snapshot del terzo episodio de “The iDOLM@STER”

E poi uccise il cane.

FUCK! Altra canzone. Ma che cazzo!

E non è quella che cantano le tre sul palco. Ma chi è che dirige questi episodi?

Ah, no, scusate. È una META canzone. Parte prima dell’inizio del concerto, poi si ricollega. Meh. Questo non migliora la mia opinione su di te regista! ARGH! Chi sei che voglio lamentarmi meglio? Nishigori Atsushi… Hm… Nishigori… IL CHARACTER DESIGNER DI TENGEN TOPPA GURREN LAGANN?!? Ma che fine hai fatto!

E tutto si risolve per il meglio, tutti sono contenti, l’associazione dei giovini è soddisfatta, avranno qualcosa di nuovo a cui pensare nei prossimi mesi…

La sigla finale dimostra che, in pratica, verranno risolti i problemi di ogni singola ragazza. Uno per episodio. Che cosa banale. Una struttura alla Baccano! è molto meglio per sviluppare tante storie assieme. Ma vabbeh, che ci volete fare.

Ma sapete la cosa migliore?

È finita! HA! È finita. Ho visto i primi tre episodi. Vi ho fatto una recensione in real-time. Ora posso mettermi a fare altro. Non posso dire che non mi sia divertito, però… Adesso gioco ad L.A.Noire, cazzo.

Però, prima di andare manca una cosa, ovvero:

Perchè il Signor Jazzinghen ha iniziato a scaricare questo anime che si rivelava una fuffa a priori?

Ok, ora di mostrare le carte. Per iniziare vi assicuro che non l’ho scaricato perchè ho giocato/mi è piaciuto “The iDOLM@STER”, il gioco per XBOX 360. A parte il fatto che è uscito solo in Giappone, però non fa proprio per me. Se devo giocare ad un gioco così…

Uno screenshot di Space Channel Number 5 Part 2

Gioco a Space Channel Number 5

Diciamo che una delle mie disegnatrici preferite, Naomi Nekomata, mi ha fregato…

Un'illustrazione di Miki de “The iDOLM@STER” disegnata da Naomi Nekomata

...diciamo che leggo i suoi fumetti su “The iDOLM@STER” per la storia

E comunque la valutazione finale di questo anime è: Guardatelo se non avete nient’altro, ma proprio nient’altro da guardare. Probabilmente potrebbe stuzzicare una qualche parte di voi che non conoscete, ma perchè rischiare?

E, detto questo, ora me ne vado. Buon sabato. Aspettatevi qualcosa su “True Legend” domani.

Pubblicato il luglio 23, 2011, in Anime, La Storia Vera, Ramblings con tag , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: