Pasquissima!

Ore 00:33 ~ Domani mattina devo andare ad insegnare matematica di nuovo, come stamattina.

“Come?” farete voi, guardando al vostro calendario, notando che domani è Pasqua. Sì, comunque, secondo voi perchè sono quì davanti al portatile a mezzanotte e mezza, bevendo Mojito da quattro soldi ed ascoltando la miglior canzone di questi tempi?

Una mia foto rovinato dopo una serata in giro e quindi Mojiti da quattro soldi

Notiamo perfavore il Mojito che copre il volto, La pila di fumetti da leggere a sinistra e la sovraesposizione tipica di una pippa in fotografia (Almeno non ho usato il flash).

Eh, bella domanda.

Dovrei riposare per domani mattina, però non ne ho le forze.

In realtà sono quì perchè devo raccontarvi della storia di stasera. Siccome non volevo non fare nulla mi sono organizzato per uscire. Il fatto è che, in questo momento dell’anno, beccare gente è impossibile. Tutti via per vacanze o per impegni con parenti. Fortunatamente sono riuscito a recuperare Luber e quindi, con dei tramacci, sono riuscito ad incontrarmi con Chiara e, per botta di culo, anche con Gabriele (Di cui non ho mai parlato).

All’inizio pensavo di andare fuori a mangiare qualcosa con gli altri, così, tanto per. Poi, quando siamo davanti all’Ubik, Gabriele se ne esce con la fatidica frase.

Perchè non andiamo alla Pasquissima di Pergine?

Io inizio già a sentire puzza di fregatura. Nessuna manifestazione con un nome del genere può essere qualcosa di buono. Chiara subito si schiera a favore di questa idea. Alla fine, siccome nessuno è particolarmente contrario (a Pergine viene organizzata anche la “Magia Celtica” e quella non è male come manifestazione) si decide per partire alla volta di Pergine.

Con la mia macchina con un faro rotto.

Comunque, fatto sta che, durante il viaggio butto comunque là l’idea di andare all’Indiano di Corso Buonarroti, ma tutte le mie proposte vengono ignorate.

Continuo a guidare, arriviamo a Pergine e, stranamente (per gli standard di quando ci sono manifestazioni), trovo parcheggio al primo colpo. Scendiamo e discutiamo di dove mangiare. Dopo un po’ arriviamo al ristorante cinese di Pergine e quì Luber fa

Ah, perchè, non mangiamo rozzate alla Pasquissima?

Eh, già. E lì, allora, iniziamo a dirigersi verso il parco dei Tre Castagni (penso si chiami così). La città sembra un bel po’ morta per essere un sabato sera con una manifestazione così importante come la PASQUISSIMA. Arrivati al cancello d’entrata del Parco non si vede nessuno. Entriamo e ancora non c’è nessuno. Proseguiamo verso l’interno e ancora nulla. Alla fine arriviamo davanti alle solite fasce in plastica rosse e bianche che bloccano i passaggi quando la gente non vuole proprio che la gente ficchi il naso nelle proprie cose e quuì capiamo che la manifestazione è stata già chiusa. Andiamo a mangiare al cinese facendo battute e tirando fuori doppi sensi da qualunque frase di Chiara. Tutto sommato mi sono goduto la serata, quindi non ho nulla di cui lamentarmi, se non l’uso della benzina a cazzo e la mancata cena all’indiano😄

Torno a casa e quì decido per il “Mojitomminchia” e per cercare qualche dettaglio su questa Pasquissima.

E che trovo? Che chiudeva alle 19:00! Ma cazzo! Informarsi no?😄

E siccome questo articolo è un po’ una cazzata semplicemente perchè avevo voglia di scrivere qualcosa vi lascio con una ricetta:

Il Mojitomminchia ~ Di Jazzinghen

Ingredienti:

  • Una parte (o due dita, dipende) di Rum Pampero avanzato dalla festa di Laurea di War
  • Tre parti di Mojito-soda
  • Un rametto di menta sulla quale hanno probabilmente pisciato almeno sei gatti differenti
  • Niente ghiaccio perchè è finito
Preparazione:
Lavare MOLTO BENE la menta, perchè vogliamo mantenere lo spirito ma non il sapore dei liquidi che ci sono passati sopra, buttare in un Tumbler, versare metà del rum, versate tutto il Mojito-soda, versate il resto del rum per finire di mescolare il tutto, quindi aprite il freezer. Guardate dentro e scoprite che tutto il ghiaccio è stato usato dai vostri genitori durante la serata. Imprecate finchè il bicchiere non si raffredda.
Buonanotte!

Pubblicato il aprile 24, 2011, in La Storia Vera con tag , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. 7 commenti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: